Mobilità sostenibile

movimento e cambiamento

Integrare la mobilità sostenibile nelle procedure aziendali come valore culturale

il futuro della mobilità passa dalla sostenibilità ambientale

Gli eventi e le mutazioni che stanno contraddistinguendo questo periodo hanno portato l’umanità intera ad affrontare necessariamente dei cambiamenti.

La mutazione non è solo necessaria, è questione di sopravvivenza ed evoluzione.
Tra i cambiamenti, alcuni assumono l’aspetto di una sfida, oltre che di una necessità.

Tra di essi, quelli relativi alla mobilità: come spostarsi nella quotidianità. Poniamo l’attenzione sullo spostamento in un momento in cui ci viene chiesto di limitarlo; ma è proprio quando ci fermiamo, che scopriamo il valore dello spostamento.

La domanda attiene sempre al desiderio. Come ameremmo farlo? Quando abbiamo l’opportunità di spostarci, desideriamo farlo in modo agile, confortevole e soprattutto sicuro.

Firenze è una delle città che si prestano maggiormente ad una mobilità non inquinante.

Il lavoro. I nostri spostamenti sono in una grande maggioranza dei casi collegati al lavoro.
Con il mio progetto si propone un cambiamento che non sia solo di movimento, ma culturale: unire sicurezza e salute, ambiente e movimento, spostamento e lavoro, fanno dell’individuo moderno un attore responsabile nella vita sociale e professionale.

Le aziende i cui lavoratori abitano entro un raggio di distanza “sostenibilmente” raggiungibile con la mobilità non inquinante, devono iniziare a porsi la domanda se contribuire o meno all’allungamento della durata della vita del pianeta Terra.

Diventa, in conclusione, una questione di “qualità della vita” del lavoratore: questa migliora e con essa quella della collettività, riconoscendo il valore nella propria esistenza non solo rispetto a se stessi, ma rispetto alla “società prossima” che già vive intorno a noi.

Per saperne di più, puoi leggere il progetto “il Mobility as a Service” di cui sono stato responsabile durante il Master automotive management & new mobility e potete scrivermi tramite la sezione contatti del sito.